Garantiamo la tutela dei minori nei processi penali

diritto minorile

Il diritto penale minorile interviene quando una persona con età inferiore ai 18 anni commette un reato. La necessità di tutelare il minore in tutte le situazioni, anche quando risulta responsabile della commissione di un reato, ha portato alla previsione di una disciplina a parte per il processo collegato.

 

Tutte le problematiche che riguardano l’imputato minorenne sono si competenza di un organo apposito, il Tribunale dei minori, che ha sede presso ogni Corte d’Appello.

 

Il processo minorile, in particolare, mira al recupero sociale del minore e all’adozione di dispositivi che evitino l’applicazione della sanzione penale anche in caso di accertamento di responsabilità.

 

A tali fini vi è la possibilità di poter accedere a una definizione anticipata del procedimento, diversamente da quanto avviene per il processo a carico di imputati maggiorenni. Ciò avviene attraverso una sentenza di non luogo a procedere per irrilevanza del fatto (può essere richiesta solo se ricorrono tre condizioni: la tenuità del fatto, l’occasionalità del comportamento e il pregiudizio per lo sviluppo del minore (determinato dalla prosecuzione del procedimento) oppure con la messa in prova, che viene applicata quando il giudice sospende il processo in ottica di valutare la personalità del minorenne a seguito delle opportune attività di osservazione, trattamento e sostegno tenute dai servizi minorili. Dopo il periodo di messa alla prova il giudice può estinguere il reato, se ritiene che essa abbia vuto esito positivo.

 

Lo studio legale dell'Avvocato Roberto Pelos segue il minore in tutte le fasi del procedimento, fornendo un'assistenza legale che oltre a essere qualificata tiene anche conto dell'esperienza potenzialmente traumatica che sta vivendo il proprio giovane assistito.

Share by: